Integrazione alimentare con i minerali

I minerali non servono solo alle ossa e ai denti. La maggior parte di loro ha una moltitudine di compiti. Non c'è praticamente processo metabolico in cui non svolgano un ruolo importante.

Il tipo di composto in cui sono presenti i minerali è di importanza decisiva per la qualità di un integratore alimentare.

Ordinate i preparati minerali di alta qualità di natura felix - senza additivi e a prezzi vantaggiosi.

Continua a leggere
Set Descending Direction

Items 1-12 of 21

Page
per page
  1. Natura Felix
    natura felix Portapillole
    Articolo-Nr. NFPB | 1 pz
    19% IVA inclusa spese di spedizione escluse
  2. Natura Felix
    natura felix Complesso di minerali
    Articolo-Nr. 86080 | 180 EMBO-CAPS®
    197,99 € / 1 kg
  3. Natura Felix
    natura felix Boro energizzato
    Articolo-Nr. 86110 | 90 Vcaps®Plus
    486,11 € / 1 kg
  4. Natura Felix
    natura felix Calcio citrato
    Articolo-Nr. 86224 | 180 EMBO-CAPS®
    164,05 € / 1 kg
  5. Natura Felix
    natura felix Calcio osseo
    Articolo-Nr. 86225 | 150 EMBO-CAPS®
    239,50 € / 1 kg
  6. Natura Felix
    natura felix Cromo energizzato
    Articolo-Nr. 86320 | 90 Vcaps®Plus
    1.011,76 € / 1 kg
  7. Natura Felix
    natura felix Ferro attivo
    Articolo-Nr. 86410 | 90 EMBO-CAPS®
    523,68 € / 1 kg
  8. Natura Felix
    natura felix Magnesio citrato
    Articolo-Nr. 86510 | 180 EMBO-CAPS®
    157,46 € / 1 kg
  9. Natura Felix
    natura felix Magnesio malato
    Articolo-Nr. 86516 | 120 EMBO-CAPS®
    203,45 € / 1 kg
  10. Natura Felix
    natura felix Potassio
    Articolo-Nr. 86610 | 120 EMBO-CAPS®
    181,42 € / 1 kg
  11. Natura Felix
    natura felix Selenio energizzato 100 µg
    Articolo-Nr. 86710 | 90 Vcaps®Plus
    993,75 € / 1 kg
  12. Natura Felix
    natura felix Selenio energizzato 200 µg
    Articolo-Nr. 86712 | 90 Vcaps®Plus
    1.111,11 € / 1 kg
Sta caricando
Mostrare più articoli
Set Descending Direction

Items 1-12 of 21

Page
per page
 

Cosa sono esattamente i minerali?

I minerali sono elementi vitali come il magnesio, il ferro o il rame, coinvolti in numerosi processi metabolici. Sappiamo che circa 20 di essi hanno una grande influenza sulla nostra salute. Tuttavia, non è ancora del tutto chiaro quanti minerali siano complessivamente presenti nel nostro organismo e quali di essi siano importanti. Ad esempio, si ipotizza che anche "minerali esotici" come l'arsenico, il nichel o il rubidio siano essenziali per noi esseri umani.

Una cosa però è chiara: per rifornirci di ferro, ad esempio, non possiamo semplicemente leccare una barra di ferro. Il nostro organismo non è in grado di utilizzare i minerali puri, ma solo quelli contenuti nei composti inorganici presenti negli alimenti.

Macroelementi e microelementi (o oligoelementi)

I minerali si dividono in macroelementi e microelementi. I macroelementi comprendono i minerali che hanno una concentrazione superiore a 50 mg per kg di peso corporeo. Tra questi c'è il calcio, il minerale maggiormente presente nel corpo umano. Un adulto di 70 kg presenta ben 1-1,5 kg di calcio, il 99% del quale è legato alle ossa e ai denti.

Anche sodio, potassio e magnesio appartengono alla categoria dei macroelementi. Il sodio è per lo più legato al cloro (NaCl) e questo composto non è altro che il nostro familiare sale da cucina. Esso si trova in molti fluidi corporei. Perciò il nostro sangue ha un sapore leggermente salato. Sodio e potassio regolano l'equilibrio acido-base dell'organismo, il bilancio idrico, la pressione osmotica e la funzionalità nervosa. Il magnesio è presente nella composizione di numerosi enzimi e interviene nella trasmissione neuromuscolare.

I microelementi sono presenti solo in piccolissime quantità, sebbene siano indispensabili per molti processi corporei. I più importanti sono zinco, ferro, iodio, selenio e fluoro. Lo zinco, ad esempio, influisce in modo significativo sul metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine, sul sistema immunitario e sulla riproduzione, con soli 2-4 grammi.

Cause della carenza di minerali

Lo stato dei minerali spesso non è ottimale persino nelle persone che seguono una dieta equilibrata. Ciò è dovuto alla diminuzione del contenuto di minerali negli alimenti.

Gli studiosi hanno constatato che l’attuale contenuto di minerali nelle coltivazioni di frutta e verdura è significativamente inferiore rispetto ai dati della fine degli anni '40. Nelle verdure il contenuto di magnesio è diminuito del 25%, il calcio del 46%, il sodio del 50% e il rame addirittura del 75%. La frutta conteneva in media il 25% in meno di sodio e il 25% in meno di ferro.

Tutto ciò è dovuto alla coltivazione intensiva. A quanto pare l'uso di fertilizzanti accelera talmente tanto la crescita delle piante che queste non hanno il tempo sufficiente per assorbire e immagazzinare alcuni minerali. Inoltre i fertilizzanti utilizzati non sono in grado di compensare questa carenza perché contengono solo calcio, fosforo e zolfo e nessun altro importante minerale o microelemento.

Inoltre verdura e frutta vengono raccolte quando non sono ancora mature affinché possano affrontare trasporti molti lunghi. Basti pensare alle banane nei supermercati, alcune delle quali hanno la buccia ancora verde e ingialliscono solo lentamente a causa della cosiddetta "maturazione di emergenza". Infine la conservazione troppo lunga e la cottura degli alimenti fa perdere loro ancora più minerali (e naturalmente vitamine).